'ndrangheta

Infami

“Nomi, cognomi e infami”. E’  con piacere che segnalo l’ultimo libro di Giulio Cavalli. Chi è Giulio Cavalli? Circa due anni fa leggo di lui sul sito ilfattoquotidiano.it e penso: “Ohibò, uno che parla di ‘ndrangheta a Milano. E per di più ci fa uno spettacolo teatrale”. Lo spettacolo era “A cento passi dal Duomo”. Cento passi, come quelli del siciliano Peppino Impastato. Ma, questa volta, i passi della legalità sono a Milano. Contatto la segreteria del regista e attore per un’intervista e con mia grande sorpresa ricevo una risposta positiva in pochissimo tempo (qui la mia intervista per “Calabria Ora”). Nel frattempo Cavalli viene eletto al Consiglio regionale con Italia dei Valori con oltre 4mila voti. Il suo impegno di denuncia della criminalità organizzata  sbarca nell’astronave della politica lombarda.

Ieri al circolo Arci “Cicco Simonetta” di Milano Cavalli, “Giulio” per tutti, ha ripercorso i primi mesi da consigliere d’opposizione. Con l’orgoglio per il primo grande risultato. La legge-quadro contro la criminalità organizzata, per cui ha lottato. Tanto. “Sarà la legge regionale antimafia più avanzata in Italia” ha detto. Beh, un grande risultato, davvero. Almeno perché sconfessa signora la-mafia-non-esiste Letizia Moratti. Che, incidentalmente, è sindaco di quella Milano che invece la ‘ndrangheta sta mangiando dal di dentro. Milano, provincia di San Luca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...