Media

Annozero come Miss Italia, Santoro come Mirigliani

Torno su Michele Santoro. Ci torno dopo aver letto, oggi, un articolo del 2001 di Massimo Fini (uno che di destra non è) che scrive: “Santoro è così presuntuoso che, anche quando ha ragione, ti vien voglia di dargli contro”. E mi è venuta così in mente la puntata di giovedì di Annozero, quello del collegamento da Reggio Calabria con i giornalisti minacciati dalla ‘ndrangheta (?). Ho ricevuto vari messaggi. E la domanda che ora mi e vi faccio è: può uno di sinistra come me criticare Michele-sono-vittima-del-potere Santoro o è reato? Può criticare quella pretestuosa parata di giovedì sera così simile alle passerelle di Miss Italia (“Salve, sono Tina Labruna, ho 21 anni e il mio forte è la sincerità” segue sorriso ebete, di solito)? Posso invece esaltare il giornalismo vero di Milena Gabanelli o di Riccardo Iacona che, lui sì, ci ha mostrato cos’è la ‘ndrangheta, senza fare dello show? Ha proprio ragione Fini (Massimo, non Gianfranco). Quando l’altra sera sentivo qualche giornalista reggino gridare contro Scopelliti spalleggiato da Santoro mi veniva quasi da dire: “Ma lasciatelo stare Peppino”. Potere santoriano: ti fa riabilitare uno che a cena con mafiosi ci sarebbe andato davvero.

E, in più, quest’estate a leggere quasi ogni giorno sul Fatto quotidiano – giornale a cui sono abbonato e che considero di gran lunga il migliore in Italia – paginate intere su Michele-sono-vittima-del-potere: e non gli fanno il contratto, e non gli danno lo studio, e non gli danno i cameramen, ed è censurato. Ma che palle! Se in Italia ci sono migliaia (migliaia) di giornalisti precari e sottopagati è anche colpa di vecchi bacucchi come Santoro e Bruno Vespa, che fanno parte di quella casta sempre uguale a se stessa. Io, a piangere per un miliardario come Santoro non ce la faccio. Uno che è stato strapagato da Mediaset, poi è stato eletto con l’Ulivo al Parlamento europeo ed è tornato a fare il giornalista in Rai quando i suoi amichetti sono tornati al potere mentre Enzo Biagi si è dovuto accontentare di tre minuti a mezzanotte.

No Santoro, ormai non ci abbindoli più. Neanche con le sceneggiate alla Miss Italia

Annunci

3 thoughts on “Annozero come Miss Italia, Santoro come Mirigliani

  1. A me non abbindoli tu.Io non sono livorosa per i soldi che guadagnano gli altri con la loro professionalità. Credo inoltre che chi se lo può permettere deve denunciare le varie censure tanto a te o a me non darebbe retta nessuno.Tu e Fini riconoscete la presunzione o come ingenere preferiscono gli altri la sua faziosità perchè voi stessi ne siete affetti.Gabanelli eIacona fanno inchieste dovresti sapere che è cosa diversa.

    1. IO non sono livoroso per i soldi guadagnati da Michele-sono-vittima-del-potere. Massimo Fini, che ho citato e che contro Santoro ha scritto anche un capitolo di un suo libro, penso che non sia livoroso per i soldi guadagnati dal conduttore di Annozero. Se fossi invidioso per i soldi (addirittura) allora me la prenderei anche con Travaglio, che forse guadagna di più. Ma di attaccare Travaglio non ci penso proprio, perché è un giornalista serio che non gioca a fare il capopopolo. Quando ve lo mettete in testa che la sinistra, e io sono di sinistra, non ha bisogno di Berlusconini da strapazzo?

  2. Dai troppe cose per scontate ,io non sono di sinistra.Fini giornalista semplicemente non mi piace per cui ciò che scrive per me è pari a zero.Dei guadagni di Santoro ne hai parlato tu e io mi sono fatta un idea ,sbagliata?Forse.Santoro mi piace perchè è un cavallo pazzo ptrebbe omologarsi tanto guadagnerebbe ugualmente lo seguo da sempre e mi ha fatto appassionare alla politica a guardare le cose da un altro punto di vista e infatti non vado più a votare.Non capisco perchè la sinistra dovrebbe aver bisogno di Santoro(Berlusconini) o Santoro della sinistra lui fa il giornalista e fintanto che fa quegli ascolti è un vincente se la sinistra politica continua a perdere è perchè a differenza di Santoro non sa fare il suo mestiere.Travaglio mi piace ma non fa il giornalista-conduttore televisivo e i suoi guadagni li fa altrove (venti giorni fa l’ho seguito in un suo spttacolo teatrale e ho letto tutti i suoi libri.La collaborazine dei due sopracitati mi piace e traspare la stima reciproca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...