Società

Animalisti, animali integralisti

Sono incazzato. La vicenda del tassista picchiato a Milano e in fin di vita per aver investito un cane mi rode dentro.

1) Nella padanissima Milano si picchia a sangue un uomo per nulla. Lo ricordino i leghisti pronti a prendersela con i terroni incivili.

2) Nella padanissima Milano non solo c’è omerta da vendere ma si bruciano anche le auto dei testimoni di giustizia. Come in Calabria. Peggio, forse.

Ma quello che più mi fa incazzare è questo animalismo d’assalto che leggo soprattutto su Facebook e che può provocare casi come quello di Milano. Ormai, il cane è diventato il padrone assoluto a casa. Per lui ci alziamo alle sei del mattino. Per lui ci mettiamo il giubbino sopra il pigiama alle 11 della sera. Per lui ammazziamo, anche. Capisco il dispiacere per un mammifero a 4 zampe morto sotto una macchina. Stiamo perdendo il lume della ragione, però. Io un cane ce l’ho, e credo che stia anche bene. Sta bene perché lo tratto da quello che è. Un animale. Che ha bisogno di affetto e di attenzioni, certo, ma sempre animale è. E invece, oggi come oggi, c’è da temere l’ira funesta dell’animalista di turno. “Ma al tuo cane dai le crocchette per il pelo?”, “eh, ma il tuo cane però lo lasci fuori a prendersi la pioggia, quando piove”. Stop animalista. Mi hai rotto con le tue reprimende. Mi hai rotto con il tuo integralismo. Mi hai rotto con i tuoi gruppi su Fb: “Ufficio dei diritti dell’animale”, “La Spagna anche oggi ucciderà 40 cani, diciamo basta” e poi il più bello, “Per chi trova i cani anziani irresistibilmente teneri!”.

C’è un limite a tutto.

Annunci

One thought on “Animalisti, animali integralisti

  1. Ciao Ago e complimenti per il tuo neonato blog.
    Ho letto tutto quello che scrivi e condivido quasi tutti i post. Ma questo no.
    A Milano non dilaga l’animalismo, dilaga la prepotenza.
    Pensi che il problema del tizio che ha picchiato il taxista sia il fatto che gli hanno ammazzato il cane? Credo si sarebbe comportato allo stesso modo se gli avessero rigato la macchina. O pestato l’alluce del piede per sbaglio.
    Io sì, io mi dichiaro animalista e ne sono fiera. Troppo spesso si trattano gli animali non come animali, ma come COSE e lo trovo preoccupante. Poi non credo che una persona che si schiera contro le corride o contro la vivisezione approvi lo sfruttamento dei lavoratori in nero o altro, ovvero un animalista intelligente, non l’animalista “modaiolo” si schiera con gli animali quanto si schiera contro ogni sopruso e ogni prepotenza di qualsiasi tipo. Non facciamo di tutta un’erba un fascio.
    Spero di leggerti presto a proposito della vivisezione, di Green Hill e delle strazianti pratiche di allevamento che sono permesse in Italia come altrove: vedrai che la lotta degli animalisti è anche una lotta contro il potere delle solite lobby e che riguarda anche la salute di noi umani.
    Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...