Società

I giudici sono davvero di sinistra?

Mi sa che io abito in un altro Paese. Silvio Berlusconi, in un’intervista a un giornale tedesco di cui vi risparmio il nome, è tornato a ripetere: “I giudici sono di sinistra, sono eversivi” bla bla bla. Insomma, le solite frasi. Le sapete, visto che le ripete da 15 anni. Allora mi chiedo. Ma sti giudici sono davvero di sinistra o io non ci ho capito niente di quest’Italia?

Allora, intendiamoci. La giustizia va riformata. E non ci trovo niente di male che ci sia separazione di carriere tra magistrati giudicanti e procuratori. In quasi tutti i paesi occidentali è così. E non ci trovo niente di male neanche che i pm dipendano dal governo. In Francia è così, e non mi pare che i politici non vengano indagati. Negli Stati Uniti è così, e non mi pare che i politici non vengano indagati. Certo da noi c’è l’anomalia Berlusconi che proprio ci tiene a finire in tutte le inchieste. Ma tolto lui, il principio è giusto. Anche perché i giudici – come i giornalisti, come gli architetti, i notai e i tassisti – sono una lobby. E non è che in Italia appena si tocca una lobby deve succedere un casino.

Comunque, dicevo. Ma i giudici sono di sinitra? Se fossero di sinistra avrebbero condannato Mario Placanica o chissà chi per la morte di Carlo Giuliano al G8 di Genova nel 2001. Invece, inchiesta archiviata dopo le indagini preliminari. Se fossero stati di sinistra avrebbero già messo in gattabuia tipo tutto lo Stato italiano per la strage di Ustica del 1980. Uno la condanna se l’aspetta anche perché ci sono certi dialoghi registrati. “Sta’ a vedere che quello mette la freccia e sorpassa”. “Quello ha fatto un salto da canguro”. “Stavano razzolando degli aerei americani… Io stavo pure ipotizzando una collisione in volo”. E invece nel 2005, sì avete capito bene, nel 2005 (presto no?), per la precisione il 15 dicembre, sono stati assolti i generali Bartolucci e Ferri dalla imputazione loro ascritta perché “il fatto non sussiste”. Certo, ora è stato aperto un nuovo processo. Ma tanto ormai chi se ne frega. Sappiamo tutti come andrà a finire.

Se fossero di sinistra, i nostri bei giudici, avrebbero già messo sotto indagine tutto l’apparato statale e dei servizi segreti per la strage di Piazza Fontana del 1969. E invece, guarda un po’, siamo ancora qui ad aspettare che qualcuno ci dica chi ha messo la bomba. Poi, durante le indagini, capita anche che uno, incidentalmente anarchico, esce pazzo e si butta dalla finestra dalla questura. Ovviamente, anche sulla morte di Giuseppe Pinelli nada, zero, nothing. Nessuna inchiesta dai giudici eversivi e di sinistra. Capita. E dai giudici di sinistra ancora aspettiamo che ci informino chi ha piazzato una bomba a Piazza della Loggia a Brescia, nel 1974. Sono appena passati 36 anni. Gradiremmo risposta. Così come risposta gradiremmo anche sulla morte del bandito Salvatore Giuliano visto che ora ci sono dubbi pure sul suo cadavere. Già che ci siamo, sempre i giudici eversivi e di sinistra ci dicano qualcosa sulla strage di sindacalisti e comunisti di Portella della Ginestra. Sapete, giudici, siamo un po’ curiosi di scoprire come sia andata visto che quella cosa lì è successa il primo maggio 1947.

Giudici di sinistra? Ma va là.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...