Senza categoria

Regolarizzare i precari? Panico nel Pd

Il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi se n’è uscito con una delle sue: “Per far ripartire l’economia italiana bisogna iniziare dalla regolarizzazione dei precari”. Un’affermazione che ha gettato il Partito democratico nel panico. A Roma i vertici hanno convocato una riunione straordinaria per discutere dello spinoso tema. Noi del blog abbiamo in esclusiva il verbale dell’incontro.

Inizia il segretario Pierluigi Bersani rivolgensodi a Fassino: “Piero, tu ne sapevi qualcosa di sta faccenda dei precari? Piero, Piero, Pieroooo… Ecco, s’è addormentato di nuovo”. “Mandiamoli in Africa” interviene sicuro Walter Veltroni. “A proposito di Africa – fa D’Alema – ma tu non eri quello che se perdo vado in Africa? Sei ancora qui”. “Per favore ragazzi, non iniziate” cerca di calmare gli animi Bersani. Ma Veltroni si è già alzato dal tavolo minacciando di fondare una fondazione che però non è una scissione, ma una corrente programmatica che si fonda sui capisaldi del riformismo europeo…”. Arriva la neuro e lo porta via.

“Rottamiamoli” prende la parola il sindaco di Firenze Matteo Renzi, rottamatore capo. Bersani: “Ma chi?”. “I precari! Facciamo che se ne rottami tre ti danno dietro una chiavetta per il collegamento internet. Questa è politica per i giovani”. “Dai su – ricomincia Bersani – non cincischiamo. Non meniamo il can per l’aia. Non guardiamoci l’ombelico”. “Ecco che riattacca con quei proverbi” bofonchia D’Alema. Parola a Sergio Chiamparino, sindaco di Torino: “Ma che cosa vogliono questi giovani viziati? Allora Marchionne che deve dire? Anche lui è precario e non si lamenta”. “Tanto tuonò che piovve” dice Bersani. “Noi della corrente cattolica non contiamo un cavolo” tuona Giuseppe Fioroni. “La gatta frettolosa fa i gattini ciechi”. Era Bersani questo.

“Noi come gruppo del Pd proponiamo di vendere l’erba ai giovani. Così quelli pippano e si scordano di tutto” interviene Emma Bonino, dei Radicali. “Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino” propone Bersani. D’Alema, per concludere, propone una mozione programmatica che guarda alle esperienze anglosassoni e al riformismo di matrice europea, senza dimenticare la storia socialdemocratica figlia del pensiero e della pratica di Bernstein: “Ragazzi, propongo amatriciana da Giannetto”.

Annunci

One thought on “Regolarizzare i precari? Panico nel Pd

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...