Società

La storia delle tre carte di credito

Carte carte carte

Mastercarlo è la carta di credito di un ingegnere della Brianza. Tenuta al caldo di una custodia elegante, di pelle di caimano, fa la sua bella figura nel taschino di una giacca Fray. Vitaliana detta Visa è una carta di credito di una commessa romana di Prada. E’ adagiata comodamente fra un foglio da cinquanta e uno da venti euro. Mastro Postamat è la carta di credito, oddio, prepagata diciamo, di un giornalista precario. Deve lottare con le monetine da cinque e da dieci centesimi che vogliono smagnetizzarla, succhiarne il sangue vitale!

Mastercarlo è reduce da una giornataccia. E’ stata strisciata al negozio di via Montenapoleone a Milano di Prada, ha permesso un acquisto di 250 euro di libri alla Mondadori, in pratica mezza libreria fra Bruno Vespa e lo psicologo Crepet, ha transato un visone del Canada e uno scamosciato della Tod’s.

La giornata di Visa è stata semplice. Passaggio dal bancomat sotto l’ufficio, transitata in pausa pranzo a Toys per il regalo al piccolo di casa, chiusura in serata per un aperitivo di 8 euro e un libro tascabile della Feltrinelli.

Mastro, beh Mastro Postamat, si è svegliato indolenzito con 50 centesimi sul conto. Passaggio rapido per una ricarica di euro venti all’ufficio postale sotto casa, pranzo lurido al bar metrò fra macchinette del videopoker e cinesi addormentati per importo di euro 5, e poi la via crucis. Regalo per la mamma, regalo per il fratello, regalo per la ragazza. Mastro soffre ma porta a casa un lusinghiero pareggio. “Non saranno Tod’s – pensa fra sé e sé – ma è il pensiero che conta, no?”. Sì, è il pensiero che conta Mastro.

E’ l’ora di dormire. Mastercarlo viene adagiato accanto a una strisciatina di coca e un orologio Rolex. Visa fra il rossetto e un’autoreggente. Mastro fra un Nokia di anni 15 e un bicchiere a metà d Macallan. Buone notte carte. Chi più chi meno anche per oggi avete fatto girare l’economia di Natale. Ssssh, notte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...