Politica

Schifani: “Noi sì che lavoriamo!”

Parlamentare al lavoro? Ah no, è un minatore scusate

Il presidente del Senato Renato Schifani ha polemicamente fatto sapere che le polemiche contro i parlamentari sono pretestuose ché loro hanno lavorato venti ore il 23 dicembre. Dopo ha salutato i giornalisti e ha detto: “Ora ci riposiamo venti giorni, ci spettano no?”.

Beh, lungi da noi essere populisti e demagogici. La politica è un mestiere certo ben pagato e spesso può essere stressante. Non c’è solo l’attività parlamentare. Anzi, quella è il minimo. C’è poi tutta quell’attività nel seggio elettorale di origine che certo è snervante.

Però. Però caro Schifani, te li cerchi proprio le pernacchie e i “vaffa”. Beh, allora dillo che vuoi sentirti dire: “Ma vai a lavorare in miniera o ad asfaltare la strada ad agosto in Sicilia dove tu, da giovane avvocato, frequentavi mafiosi a destra e a manca”.

Ma poverino Schifani. Capiamolo, comprendiamolo. Proprio non gli riesce di capire che c’è gente che si alza alle sei del mattino, mangia un panino al volo e la sera ha la forza appena di trascinarsi a letto (beninteso, non io eh? Parlo di chi lavora veramente, non chi fa lo scribacchino!). Proprio non gli riesce di capire che non tutti hanno scalato le gerarchia leccando culi più o meno sodi, più o meno ciccioni. C’è chi sgobba da una vita, spesso nell’indifferenza e nell’ostilità dei capi e che non può dir, il 23 dicembre: “Sapete che vi dico? Io ho lavorato pure troppo, ci vediamo fra venti giorni”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...