Esteri

Bombardateli

Non sono mai stato un pacifista. E, visto quello che sta succedendo in Libia, ne sono contento. E’ in situazioni come queste che mi confermo nell’idea che il pacifismo è assurdo. Certo, sostanzialmente sono pacifico e non vado in giro a menar le mani, ma pacifista no, mai. Vengo al punto.

La guerra non può e non deve mai essere santa, ma giusta sì. E giusto sarebbe che noi conigli, viscidi e patetici occidentali ci dessimo da fare. Come? Beh, per esempio mandando qualche caccia a bombardare il palazzo presidenziale di Gheddafi. Quello di Saddam è stato bombardato e lo stesso Gheddafi venne quasi ucciso nel 1986 per ordine del presidente americana Ronald Reagan.

E ora che diavolo stiamo facendo? Barack Obama si limita a qualche inutile paternale manco fosse il Papa. L’Europa pensa al prezzo del petrolio. E noi italiani ci stiamo cagando addosso per qualche immigrato che sbarcherà.

Che cosa aspettiamo? Magari che al Qaeda approfitti davvero della situazione e prenda il potere in Libia così che tra qualche anno dobbiamo fare un’altra guerra di “esportazione della democrazia”? Dice: eh, ma non ci sono i militari. E quelli in Kosovo? E quelli in Libano che si girano i pollici? O quelli che vedo girare per Milano a difenderci non si capisce da chi e da cosa?

Dice: eh, ma poi se vanno lì rischiano di essere ammazzati. E dove sta il problema? Muoiono anche in Afghanistan. E’ il loro mestiere. Sono soldati. Vanno in guerra e muoiono. Pazienza.

Gli unici veri eroi in tutta questa storia di schifiltosi pappamolla sono Daniele e Carlo. Due ricercatori precari ma così precari che hanno scelto addirittura di lavorare in Libia. E indovinate cosa fa questo Stato italiano? Dice loro di arrangiarsi. E li lascia lì, senza passaporto e senza documenti. Si parla tanto di precariato e molti dicono che ci piangiamo addosso. Ecco cosa sono i precari. Ragazzi che se ne vanno in Libia per aggrapparsi alle macerie di un sogno. E che lo Stato abbandona. Anche lì. Anche in mezzo a una guerra.

Annunci

One thought on “Bombardateli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...