Politica

Santanché e il falso master, ma le dimissioni?

La risposta della Santanché a chi le chiede di dimettersi

Qualche giorno fa, in Germania, un ministro, zu Guttemberg (vi risparmio il nome completo ché è lunghissimo, e poi non è che sia importante il nome) si è dimesso perché si è scoperto aver copiato la tesi di dottorato. E non è che questo zu Guttemberg fosse un Agazio Loiero o un Dario Franceschini qualsiasi, era considerato il nuovo uomo forte della Cdu, il partito di centrodestra ora al governo. Bene, veniamo al punto. La Santanché.

Cioè, non è che Daniela Santanché sia il punto. Il punto è quello che ha fatto. O, meglio, che non ha fatto. Cioè, un master alla Bocconi. Lo so, lo so. State pensando a battutacce sull’accoppiamento Bocconi e Santanché. Ma lasciamo perdere.

Contattato dal settimanale Oggi (sì bravi, quello che trovate sempre dalla parrucchiera), l’università Bocconi di Milano ha risposto così: “Abbiamo verificato e, dalla nostra banca dati degli ex studenti, non risulta che Daniela Santanchè abbia frequentato un nostro master. Non possiamo escludere, ma non abbiamo modo di verificare, che abbia frequentato un corso breve”.

Sì, avete capito bene. Un eminente (non esageriamo, però) personalità di questo governo ha imbrogliato. Ha detto una boiata. C’ha fregato. Uno dice: “Ma che c’emporta”. A furia di ripetercelo ogni volta che un politico italiano viene preso in castagna, ci siamo addormentati.

In Germania, giustamente, hanno ritenuto grave che un ministro abbia falsificato un atto pubblico come il dottorato. Perché, poi, quello stesso ministro non ha credibilità quando chiede ai suoi governati rispetto della legge, austerità, sacrifici o solo di pagare le tasse.

La Santanché si dovrebbe dimettere. Non per moralismo o perché siamo bacchettoni, come direbbe quello statista (non esageriamo, però) di Giuliano Ferrara. Ma perché, quando la prossima volta parlerà di burka, di diritti delle donne violati dai cattivi musulmani, di quant’è bello (non esageriamo, però) Berlusconi, uno si potrà alzare dalla sedia e risponderle: “Ah Daniè, prrrrrr”.

Annunci

One thought on “Santanché e il falso master, ma le dimissioni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...