Politica

Ventiquattr’ore in Parlamento

Il ministro La Russa mentre sta cercando di convincere l'opposizione a votare la legge sul processo breve

Ore 9. Per iniziare la giornata il presidente della Camera butta in aula un minicicciolo. Così, perché gli gira. Con una dura presa di posizione, il ministro Ignazio La Russa fa esplodere una minerva, seguita dalla miccetta di Dario Franceschini. Napolitano: “E’ necessaria un’azione riformatrice e convergente per il bene del Paese. E comunque, caro Dario, pure tu con le miccette. Che sfigato”.

Ore 12. Il Partito democratico propone l’Aventino. Bersani si prodiga subito e va a prenotare un tavolo da Sora Lella che è a due passi da lì. Appena spiegatogli il qui pro quo, Pierluigi torna alla Camera dove La Russa sta rispondendo a dei contestatori con un illuminante: “Andade a farvi foddere”. Napolitano: “E’ urgente che le forze politiche si diano una direzione di rotta univoca per far ripartire l’economia. E poi da Sora Lella si mangia proprio da schifo”.

Ore 14. Mentre il ministro La Russa relazione sulla crisi libica in Parlamento, Franceschini, dopo aver litigato con Bersani per le miccette e per il pessimo pasto da Sora Lella, propone la mozione “facciamo come in Breaveheart”. Così tutti i deputati del Pd si girano e mostrano le chiappe nude a La Russa. Che si incazza come una iena e manda a fanculo tutti. Compreso Frattini che gli stava ricordando che alle 19 avrebbero un aperitivo con George Clooney e la gnocca della Canalis. Napolitano: “Solo con l’etica pubblica si può contrastare la degenerazione della politica. E vaffanculo tu, La Russa!”.

Ore 20. La Russa litiga con la macchinetta del caffè di Montecitorio e la manda sontuosamente a cagare. Poi va alla bouvette e litiga con il cameriere perché aveva chiesto un nero d’avola e quello gli ha portato un rosso e si sa che lui quel colore lì lo odia. Poi litiga con il gatto che l’ha fatta di nuovo fuori dal terriccio. Eppure lui la foto di Fini gliel’aveva messa per stimolarlo a farla proprio lì.

Ore 24. Il silenzio sovrasta i palazzi della politica. Lì dove fino a poche ore fa regnava il caos, ora imperversa la calma. Lì dove fino a poche ore fa si davano vita a cruenti duelli ora regna la pace. Ehi momento, ma è lei, ministro La Russa che fa? “Niende, sto posizionando delle mine andi uomo sotto i banghi dell’opposizzzione, così ddomani ci diverdiamo, ah ah ah (risate diabolica)”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...