Senza categoria

Articolo 36

Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e alla qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa. La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge. Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi.

Non è il libro dei sogni, né il programma di un pericoloso partito comunista un po’ retro. E’ l’articolo 36 della Costituzione italiana. Italiana, non sovietica. Se la sinistra ritorna a fare la sinistra e la smette con i bunga-bunga, magari potrebbe ripartire anche da questo articolo.

Altra annotazione. Quindi i contratti co.co.co., co.co.pro. e altre amenità del genere, in teoria, sarebbero anticostituzionali. Perché, spesso, la retribuzione non è proporzionata né alla quantità né alla qualità del suo lavoro.

O no?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...