Società

Gay, Ikea e Papi supereroi

Cioè, fatemi capire in che cazzo di Paese vivo. Il sottosegretario alla presidenza del consiglio Carlo Giovanardi se l’è presa con l’Ikea – sì esatto, quella dove andata a comprare il tavolo a 4 soldi – per una pubblicità omosex. Dice che offende il senso della famiglia. Due uomini che amorevolmente si danno la mano. Loro. Non il suo padrone politico. Questo è lo stesso Paese in cui domenica 1 maggio tutti si fermeranno per seguire la beatificazione di Papa Woytila, cioè Giovanni Paolo II.

Dicono che ‘sto papa abbia fatto dei miracoli. L’unico miracolo che ho visto, per ora, è un libricino di poche pagine che parla di lui a 12 euro in Autogrill. Beh, saranno fatti loro, di chi nel 2011 va ancora dietre queste baggianate.

Io rispetto le loro baggianate finché, però, loro non impongono a me concetti fasulli come quello di famiglia. Perché, se non erro, questo è lo stesso Paese che nel 2001 fece la guerra all’Afghanistan dei Talebani perché quelli erano medioevali e non rispettavano le donne. Invece santificare il primo Papa pop-star della storia, criticare l’Ikea e insultare la deputata del Pd Paola Concia perché camminava con la sua compagna non è roba da Medioevo, giusto?

Parlano di famiglia, lor signori? E intanto vogliono che lavoriamo anche il primo maggio, per di più domenica, e tutti gli altri giorni che un dio smemorato, svogliato e anche un po’ cinico manda in terra. Lavorare, lavorare, lavorare. C’è la crisi, dicono. Peccato che la crisi la paghiamo sempre noi, mai gli altri.

Sarà demagogia, è vero. Ma non me ne importa un fico secco.

Annunci

One thought on “Gay, Ikea e Papi supereroi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...