'ndrangheta

Politica, ‘ndrangheta e quel tanfo di servizi segreti

Un sindaco e tre assessori dietro le sbarre. Un poliziotto arrestato. Altri 40 esponenti del clan Mazzaferro finiti nella rete dell’ultima inchiesta di ‘ndrangheta che riguarda uno dei centri della mafia calabrese, Marina di Gioiosa Jonica, “sede” dell’altro storico casato degli Aquino. Quest’inchiesta, se ce ne fosse ancora bisogno, chiarisce meglio l’esistenza, in Calabria, di quella poltiglia di politica, ‘ndrangheta e istituzioni deviate, comprese le forze dell’ordine.

Intendiamoci, il sindaco Rocco Femia, i suoi assessori e tutti gli altri sono innocenti fino a sentenza definitiva. Detto questo, però, siamo di nuovo qui a interrogarci su questo miscuglio di merda indistinto con dentro mafia e politica e forze dell’ordine e spie e notizie segrete che magicamente finiscono fuori le procure dritto nelle case di chi non deve sapere.

A Reggio Calabria, qualche tempo fa, hanno arrestato un commercialista, Giovanni Zumbo, con l’hobby di riferire di imminenti arresti a Giuseppe Pelle, detto il “Gambazza”, uno dei boss più temibili della Locride, arrestato anche lui. E chi era questo Zumbo? Già amministratore giudiziario di diversi beni sequestrati alle ‘ndrine (!), è stato a lungo informatore dei servizi segreti. Circostanza confermata dagli stessi servizi segreti.

Oggi, in quest’ultima operazione, è finito coinvolto un poliziotto, Franco Avenoso, del commissariato di Siderno, accusato, anche lui, di aver passato informazioni top secret.

C’è, allora, qualcosa che non va in questa storia di poltiglia e di merda. I buoni non sono dove dovrebbero essere e i cattivi non stanno dove dovrebbero stare. C’è una puzza, un tanfo insopportabile di politica venduta alla ‘ndrangheta e, soprattutto, di servizi segreti all’opera.

Per esempio, chi c’era dietro Francesco Chiefari, ex poliziotto del commissariato di Siderno (coincidenza?), condannato per le bombe agli ospedali di Locri (non esplosa) e Siderno (nessuna vittima)? Perché non ditemi che uno, nella Locride, piazza bombe a casaccio e senza l’avallo di nessuno.

Che ruolo stanno avendo i servizi in queste storie? E la politica si sta accorgendo di essere finita a servire gli ‘ndranghetisti?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...