Media

Io sto con Sgarbi

Premetto: non ho visto la prima puntata della trasmissione di Vittorio Sgarbi ieri su Rai1. Ma, leggendo oggi i giornali la Repubblica e il Fatto Quotidiano, mi vien voglia di difenderlo, Sgarbi. Mi assale, infatti, un dubbio. Non è che la libertà di espressione viene difesa dalla stampa di sinistra solo quando ci sono di mezzo i soliti martiri del Berlusconi brutto e cattivo, tipo Michele Santoro, Fabio Fazio e Roberto Saviano? 

Lo share, cioè la percentuale degli ascolti, non premia il programma. Ok. Se la Rai ritiene che non sia economicamente conveniente, lo taglierà. Ma chiedere così, per principio, che il programma di Vittorio Sgarbi, curato dal bravissimo giornalista Carlo Vulpio, debba chiudere, non mi sta bene.

Quei signori ridicoli che ogni giorno mandano in edicola il Fatto Quotidiano chiedono di fermare Sgarbi perché lui, ieri, si è difeso dalle accuse di prendere ordini da un mafioso. Embè? Santoro si può difendere in diretta dal Giornale di Sallusti e Fabio Fazio idem, e Sgarbi no?

Ma siamo impazziti? Con la scusa di combattere il berlusconismo, alcuni giornali di sinistra sono diventati intolleranti, mi pare, più degli odiosi Libero di Maurizio Belpietro e il Giornale di Sallusti.

Ps. La vicenda di Carlo Vulpio meriterebbe un discorso a parte. Dalle colonne del Corriere della Sera scriveva delle indagini di Luigi de Magistris a Catanzaro. E’ tuttora sotto indagine (dopo due anni!) con un’accusa ridicola e, nel frattempo, è stato isolato e messo da parte. Nessuno lo ha difeso, nemmeno i paladini della libertà del Fatto Quotidiano. Qui il suo blog. Leggetelo. Scoprirete tante falsità dei giustizialisti marchiati Marco Travaglio e Antonio Padellaro.

Annunci

4 thoughts on “Io sto con Sgarbi

  1. Hai colto in pieno.
    Tra l’altro Vittorio Sgarbi è davvero una persona eccezionale! L’ho conosciuto qualche mese fa in una serata qui a Torino e ti assicuro che non so in quanti si sarebbero fermati a parlare fino all’1 di notte di arte con un ragazzo di 25 anni sconosciuto fino a poco prima..

    La puntata di ieri sera è stata re-inventata in mezza giornata, dopo che gli è stato fatto saltare il progetto che aveva preparatao da mesi.
    E malgrado ciò è riuscito a dire un sacco di cose interessanti, partendo da basi autereferenziali. D’altronde, di cosa possiamo parlare se non delle nostre esperienze personali?

    ^_-

    1. Grazie del racconto della tua esperienza personale. Io non conosco Sgarbi e molte sue posizioni mi hanno fatto e mi fanno incazzare, parlo dal punto di vista politico. Ma attaccarlo preventivamente mi è sembrato disonesto

  2. Premetto che non ho visto il programma di Sgarbi, quindi non lo commenterò. Ho letto però il blog di Vulpio e la sua lettera non pubblicata dal Fatto. Le sue critiche alla linea editoriale del quotidiano sono legittime, ma mi sembra eccessiva l’attenzione rivolta a qualche messaggio minatorio finito sul forum. La spiegazione è molto più semplice di quanto non si creda: non pensiate che siano Travaglio e Padellaro a modellare il forum, che è compito ingrato e nella migliore delle ipotesi all’ultimo degli stagisti o dei collaboratori. Qualche “buco” nei filtri è inevitabile. Quanto poi alla questione degli stipendi di Santoro, Dandini, etc., ne ho davvero le tasche piene, guadagnano tanto, è vero, sono soldi pubblici, è vero, ma le loro trasmissioni funzionano e hanno un ritorno positivo per l’azienda. Lui e Sgarbi saranno in grado di fare altrettanto? Glielo auguro, e a quel punto il loro compenso sarà più che giustificato, magari allora anche loro mostreranno il loro cud in pubblico. Un’ultima cosa, per definirsi “liberi” forse bisognerebbe avere collezionato meno tessere di partito e meno cariche pubbliche di Sgarbi… Beninteso che si può essere politicizzati ma onesti, tuttavia le parole sono importanti, vanno scelte con cura.

    Un abbraccio

  3. Premetto che non ho visto il programma di Sgarbi, quindi non lo commenterò. Ho letto però il blog di Vulpio e la sua lettera non pubblicata dal Fatto. Le sue critiche alla linea editoriale del quotidiano sono legittime, ma mi sembra eccessiva l’attenzione rivolta a qualche messaggio minatorio finito sul forum. La spiegazione è molto più semplice di quanto non si creda: non pensiate che siano Travaglio e Padellaro a moderare il forum, che è compito ingrato e nella migliore delle ipotesi affidato all’ultimo degli stagisti o dei collaboratori. Qualche “buco” nei filtri è inevitabile. Quanto poi alla questione degli stipendi di Santoro, Dandini, etc., ne ho davvero le tasche piene, guadagnano tanto, è vero, sono soldi pubblici, è vero, ma le loro trasmissioni funzionano e hanno un ritorno positivo per l’azienda. Lui e Sgarbi saranno in grado di fare altrettanto? Glielo auguro, e a quel punto il loro compenso sarà più che giustificato, magari allora anche loro mostreranno il loro cud in pubblico. Un’ultima cosa, per definirsi “liberi” forse bisognerebbe avere collezionato meno tessere di partito e meno cariche pubbliche di Sgarbi… Beninteso che si può essere politicizzati ma onesti, tuttavia le parole sono importanti, vanno scelte con cura.

    Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...