Politica

L’indegnità della campagna contro Pisapia

Prima gli zingari, poi le moschee, ora la richiesta a Pisapia di scusarsi per l’aggressione alla mamma di un assessore del Pdl. La campagna elettorale di Milano sta assumendo, di minuto in minuto, i contorni di un linciaggio mediatico verso il candidato a sindaco del centro-sinistra. Di programmi il Pdl non parla più. Eppure erano stati proprio quelli del Pdl a dire, subito dopo i risultati di Milano, ora “parliamo di Milano“. Ma di Milano si continua  a non parlare.

Pisapia insiste, imperterrito e giustamente, a battere la città, i mercati, i quartieri. A parlare ai milanesi. E fa bene a non rispondere alle offese degli avversari. Si può essere di destra o di sinistra, si può esser conservatori e progressisti. Ma non si può continuare a parlare di baggianate.

Di dare a Milano una moschea ci ha pensato già il Pdl, non certo solo Pisapia, in tempi non sospetti. E, poi, qualche grave scandalo sarebbe costruire questa benedetta moschea? E gli zingari? Ma sapete che è la giunta Moratti ad aver dato momentaneamente le case popolari ai rom sfrattati?

Annunci

2 thoughts on “L’indegnità della campagna contro Pisapia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...