Società

Milano, fuori i mercati dal tempio

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora la giunta Pisapia a Milano inizia sotto i migliori auspici. Al grido evangelico di “Fuori i mercati dal tempio”, il neo assessore Stefano Boeri se l’è presa con Tommy Hilfiger, marchio americano della moda. La sua colpa? Avere installato un temporary shop a forma di villetta accanto al Museo del Novecento. “Non saremo più gli affittacamere a pagamento come con la giunta Moratti” ha detto. 

Direi bene. Anzi, benissimo. Troppo spesso si crede che per essere città europea o città della moda, Milano debba diventare una puttana a ore. Una puttana che vende il suo corpo sotto forma di monumenti, piazze, strade.

Milano deve tornare a essere fiera di sé. Come Londra, Madrid, Parigi, New York. Ed essere fiera di sé non significa farsi appiccicare dappertutto una pubblicità o farsi piazzare un negozio temporaneo accanto a un museo o a una chiesa.

La giunta Pisapia deve liberare Milano. Non dai nazisti come nel 1945, ma da questa nuova forma di dispotismo chiamata pubblicità. Che, per carità, porta tanti soldi. In cambio hanno invaso le nostre case e ora vogliono invadere i nostri spazi vitali in città.

Pisapia, per favore. Fermali!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...