Società

Carlo Giuliani, dieci anni e non sentirli

Sarà pure retorico scrivere post su di lui. O linkare ad articoli su di lui su Facebook. O metter la foto sua al posto di quella nostra al mare, sorridenti, con l’amico/a di turno. Sarà retorico ma, per una volta, voglio esserlo anche io. Perché oggi, dieci anni fa, se ne andava ucciso dallo Stato Carlo Giuliani. E’ vero, brandiva un estintore che se te lo lanciano addosso non è che non ti faccia male. Ma perché si arrivò a quel momento?

Perché i carabinieri attaccarono il corteo AUTORIZZATO di Via Tolemaide? Perché lo si fece, nonostante le più elementari regole di ordine pubblico consiglino di non spaccare a metà un grosso corteo? Perché, vistosi attaccati in massa com’era prevedibile, i carabinieri retrocedettero fino al budello di Piazza Alimonda attirandosi i manifestanti come api al miele?

Perché la polizia, che pure era a pochi metri, non intervenne a difesa del defender isolato dei carabinieri da cui partì il colpo mortale di Mario Placanica? Da dove arrivava l’estintore che Carlo brandiva? E’ possibile che venne lanciato dal defender? Chi c’era sul defender e quanti carabinieri ospitava?

Sarà retorico o no, ma a queste domande nessuno ha risposto. Lasciamo stare la giustizia ordinaria. Lei si è espressa, Placanica sparò per difendersi. Amen. Qui parlo di politica, di etica, di coscienza. Perché mai nessuno dell’Arma si è preso la briga di spiegare la gestione dell’ordine pubblico?

E perché mai nessuno ha chiesto scusa a Giuliano ed Heidi Giuliani?

Ps. Perché ai genitori di Carlo non fu mai concesso il diritto di un processo e di un dibattimento? Perché si archiviò tutto in fase di indagini preliminari? Ah già, è retorica.

Annunci

One thought on “Carlo Giuliani, dieci anni e non sentirli

  1. Il problema parte da lontano.
    Inizia quando quel “certo” governo vinse le elezioni.
    Arrivati al potere, vollero far sapere a tutti che erano “tornati”.
    Le conseguenze le conosci già.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...