Esteri

Breivik secondo Borghezio

Lo attendevamo. Ed eccolo. Mario Borghezio ne ha sparato una delle sue dicendo che no, in fondo Anders Breivik, il pazzo norvegese che ha ammazzato più di 90 persone in Norvegia, era bravo, che mica diceva solo cazzate. Roberto Calderoli e Roberto Maroni lo hanno scaricato come si fa con un compagno un po’ matto e un po’ tonto. Ecco cosa avrebbe dovuto fare Breivik per meritare la piena riconoscenza di Borghezio.

  • Indossare una camicia verde al posto del travestimento da poliziotto e gridare di essere della Val Trompia.
  • Tra un colpo e l’altro mangiare ampie dosi di polenta.
  • Conquistare l’isola e proclamarne l’indipendenza da Oslo Ladrona.
  • Chiedere le riforme.
  • Schierarsi con i Cobas del latte.
  • Prendersela anche con i terroni della Danimarca che vogliono contaminare la Norvegia.
  • Prendere l’acqua del mare, berla e urlare che il Dio Uckamtur, figlio di Ulambur e discendente di Ulackmatur vuole che si ammazzino tutti i musulmani.
  • Scusarsi: “Ah, non ho ucciso manco un musulmano? Eh vabbè, scusate, ogni tanto si può sbagliare”.
Annunci

2 thoughts on “Breivik secondo Borghezio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...