Esteri

Libia, e ora dite che i bombardamenti erano inutili

Gheddafi, Libia

I ribelli libici sono entrati a Tripoli. Nel giro di poche ore e Muammar Gheddafi sarà finito. Vorrei, in questo momento che farà storia, dove sono i cantori del “i bombardamenti della Nato sono inutili”. O: “Avete visto che i bombardamenti della Nato sono inutili? I ribelli non avanzano”. O ancora: “La pace è l’unica opzione”.

Che la pace sia un’opzione rimane da vedere. Perché è da quarant’anni che Gheddafi spadroneggia nel suo Paese senza nessuno che si sia mai azzardato a tirargli due bombe (se non un mezzo tentativo di Reagan).

Vorrei anche dire, in tutta umiltà, ai cantori del dietrologismo antiamericano (quelli che “l’America fa le guerre per il petrolio”) che del petrolio libico gli Usa se ne fregano. Non hanno mai avuto interessi in quel Paese, a differenza dell’Italia, ed è difficile anche che ne abbia in futuro.

Per quanto riguarda la sorte del dittatore, me ne importa poco. Che sia ucciso o che marcisca in carcere. Punto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...