Media

Bondage

In questi giorni sono arrivate nelle case moralista e bacchettone degli italiani parole come ‘bondage‘ o ‘shibari‘. A parlarne giornalisti completamente ubriachi di provincialismo, approssimazione, voyerismo e malcelato compiacimento per una storia di sesso e sangue. Il bondage, cari italiani, è una pratica vecchia come il cucco, si è sempre praticato e sempre lo si farà. E’ pericoloso? Può darsi. Estremo? Certo. Ma si può morire facendo anche sesso normale, mangiando una caramellina, giocando a calcetto, facendosi la doccia.

Non mi è piaciuto nemmeno il come è stato trattato l’uomo che ha legato le due ragazze. Il pm, prima, non ha trovato di meglio che mandarlo in galera per omicidio volontario (!), i media, poi, si sono messi a spiare il suo profilo Facebook come se dovessero trovare chissà quale frase, indice di chissà quale perversione.

Pessima. Ennesima pessima figura del giornalismo italiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...