Società

Pompe funebri

Per le bunga-bunga girls in arrivo l’indennità da pompino. Leggete qui:

Fare sesso orale non protetto sarebbe la spiegazione dell’amumento dei tumori alla cavità orale tra i giovani. A sostentelo, il dottor Marco Merlano, direttore del dipartimento di Medicina 2 e responsabile del dipartimento di oncologia medica dell’Ospedale Santa Croce di Cuneo, a margine del Congresso europeo di oncologia medica in corso a Stoccolma. “Negli ultimi 20 anni – ha detto l’esperto – l’età dei pazienti colpiti dal tumore alla cavità orale si è abbassata. Prima le persone a rischio avevano per lo più un’età superiore ai 40 anni. Questo perchè c’è l’abitudine sempre più diffusa fra i giovani di praticare sesso orale non protetto e quindi di esporsi maggiormente al rischio di infezione da HPV”. 

I dati – I tumori alla cavità orale rappresentano più del 4% di tutti i tumori con otre 500mila nuovi casi al mondo e 300mila decessi nel 2008. In Italia ogni anno si registrano 10-12mila nuovi casi ma la difficoltà sta proprio nel diagnsticarli. “Più del 60 per cento dei pazienti in Italia arriva alla diagnosi quando ormai la malattia è in stadio avanzato”.  Ma quello che più colpisce è proprio il fatto che mentre i tumori a testa e collo stanno diminuendo quelli alla cavità orale, faringe e laringe aumentano (questi ultimi fanno proprio parte della categoria testa-collo). Le cause sarebbero appunto l’aumento di sesso orale non protesso ma anche alcol, fumo e l’eccessiva esposizione al sole.
Ps. Ringrazio Claudio che mi ha ispirato il titolo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...