Politica

Spread, ecco quanto ci costa (altro che “non mi riguarda”)

Per tutti quelli che in passato hanno detto che Mario Monti è stato messo lì per difendere solo gli interessi delle banche; per tutti quelli che hanno fantasticato sul Gruppo Bilderberg e su altre associazioni finto lobbistiche a cui apparterrebbe il nostro presidente del consiglio; per tutti quello che dicono “che me ne importa dello spread, la gente vuole mangiare“; ecco, per tutti questi signori, quanto invece ci costa lo spread, cioè il differenziale fra titolo di Stato italiani e tedeschi:

Dal 22 settembre a ieri, tra la nota di aggiornamento del Documento di finanza pubblica presentata da Giulio Tremonti e il nuovo quadro programmatico di finanza pubblica disegnato da Monti dopo la manovra correttiva di domenica, cioè tra la crisi del governo Berlusconi e la nascita del nuovo esecutivo, l’impennata dei tassi ha prodotto una maggior spesa accertata per gli interessi sul debito, nel prossimo triennio, di 23-24 miliardi.
(Mario Sensini, Il Corriere della Sera, 9 dicembre) 

Annunci

2 thoughts on “Spread, ecco quanto ci costa (altro che “non mi riguarda”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...