'ndrangheta

Occupyscampia, l’antimafia fighetta

Ma quale coprifuoco a Scampia. Nel quartiere napoletano famoso per le Vele e per la criminalità, nessun clan impedisce di rimanere in giro dopo le 19. Ma tant’è. Basta creare la bufala mediatica per far nascere un movimento spontaneo a cui dà il suo imprimatur il papa dei professionisti antimafia, Roberto Saviano. E il piatto, prelibato, è servito. Per carità, di antimafia, quella vera, reale, pratica, non ce n’è mai abbastanza. Ma dell’antimafia dei vip e delle vedette televisive facciamo a meno.

Scrive su Il Foglio Salvatore Merlo:

 Ci sarà qualche parlamentare, semi vip della tribuna politica, soubrette del varietà culturale arruolate su Twitter, e le buone, forse inutili, intenzioni. Con qualche accento di pensosa riluttanza, ieri, ci si è messo anche Roberto Saviano su Repubblica: occupyscampia. Pure lui. Ma il suo appello era nelle prime dieci righe, poi ha scritto di altro: boss latitanti, faida di Camorra, guerra di mafia; tanto che persino lui, alla fine, di tutta questa faccenda sembrava poco persuaso. Il fatto è che a Scampia, terra di droga e criminalità non sempre organizzata, lì dove le famigerate Vele non sono un’affettazione letteraria ma un fradicio termitaio di cemento, tutto questo demi monde dà molto sui nervi. E non alla camorra. Chi si infastidisce sono le associazioni dei volontari, quelli che ogni mattina riportano a scuola i figli dei camorristi (malgrado i padri), e che la notte raccattano per strada i tossicodipendenti riversi nel loro stesso piscio. “Una passerella mediatica. Fighettismo”, dice Ciro Corona, uno che nella periferia nord di Napoli è nato, cresciuto e lavora. Si sentono presi in giro dal coraggio turistico, dalla temerarietà sfiziosa, dalla vana emulazione, da quella pubblicitaria scimmiottatura (“occupyscampia” come “occupywallstreet”) che secondo loro contribuisce a creare la più inquinante delle atmosfere per un posto come Scampia: quella dell’inautenticità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...