Senza categoria

‘Sera, sono lo spread

Image

Buonasera,

scusate se interrompo le vostre gaudenti cene, i vostri baccanali consumistici, le vostre gozzoviglianti spese, il vostro sadomasico consumismo. Sono lo spread. Sì, proprio io, colui che vi indica quanto siete indietro rispetto ai bravi germanici, ai laboriosi germanici, ai puntuali germanici.

Sì, lo so. Vi eravate illusi di avermi battuto, di avermi scacciato come si fa con una mosca che si poggia sul lindo naso, di avermi allontanato con un battito di piedi.

No, vi siete sbagliati. Amaramente sbagliati. Avete errato. Diabolicamente errato. Eravate tornati a lambiccarvi con i giochi politici, a cincischiare su articolo 18 sì, articolo 18 no e intanto, tzac, rieccomi qui. Appaio come un oscuro presagio, ma sono solo la vostra coscienza sporca. La coscienza di un Paese che è un letamaio, un Paese che è una macelleria sociale e non solidale, un Paese che è una sconfinata tristezza.

Chiamate chi volete. Tecnici filosofeggianti, professoresse piangenti, politologi rustici o politici ruspanti. Siete l’Italia. Siete italiani. E questo mi basta per sapere che tornerò sempre. Per strozzarvi. Per sbattervi in strada. Per portarvi lì, al fallimento.

Twitter: @Agoerre

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...