Politica

Dalla Diaz alla Lega, cronache di uno Stato fallito

Prendiamo l’home page del sito del Corriere della sera di oggi, 16 aprile, ore 20.05.

  • Il Partito democratico, il Popolo della Libertà e l’Unione di centro rispondono picche a chi chiede loro di rinunciare alla terza tranche dei rimborsi elettorali (che poi rimborsi non sono, è un vero finanziamento pubblico perché ricevono più di quanto incassino);
  • la Guardia di Finanza cerca 200mila euro della Lega spariti in un vortice di diamanti, oro e Dio sa chi altro;
  • il faccendiere legato alla sanità (anche se di sanità capisce quanto io di fisica nucleare) Pierangelo Daccò avrebbe pagato viaggi a Roberto Formigoni, governatore e ras lombardo, come una vacanza a Parigi (8mila euro per un biglietto? Non sapevo che i biglietti fossero rincarati così tanto);
  • l’ex direttore Valter Lavitola, appena tornato da Panama, dice la sorella, avrebbe voluto 5 milioni di euro da Berlusconi per stare zitto nei processi;
  • il senatore Sergio De Gregorio avrebbe preso soldi per passare dall’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro al Pdl.

Sono cronache di uno Stato fallito. Non economicamente, anche se poco ci manca. Ma socialmente, eticamente, moralmente. E la sensazione ti assale alla gola quando vai a vedere il film Diaz di Daniele Vicari e ti chiedi: “Ma in che stato occidentale un cittadino deve avere paura della polizia?”.

Italia, Occidente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...