Politica

Minetti “briffa” l’Italia

L’Italia è un paese fantastico perché ogni giorno scopriamo tante cose nuove.

Per esempio, oggi scopriamo che l’ex (oh quanta goduria per una breve ma significativa parola, ex) presidente del consiglio Silvio Berlusconi si è rivolto a Marcello Dell’Utri per mediare con i mafiosi che lo minacciavano. Chiamare la polizia? Giammai. D’altronde, si sa, chi fa per sé…

Scopriamo che Finmeccanica, che è un colosso industriale praticamente in mano alla politica, si è messa di buona lena a pagare tangenti a destra (alla Lega Nord) e a manca (alla Lega Nord) per consegnare elicotteri, aeroplani, qualche missile qui e lì ed è finita, corrompendo corrompendo, in India. E poi uno dice che non si danno a tutte le stesse possibilità.

Scopriamo che, alla faccia della crisi, l’Italia ha inondato il mondo di armi. Massì signora mia, questo è un mondo pieno di gente senza scrupoli, che vuole che sia qualche arma in più?

Scopriamo che i fascisti sono così a corto di riferimenti musicali (ci hanno provato con, nell’ordine, Marco Masini, Aleandro Baldi, i Gialis e Mauro Repetto degli 883) che hanno, nottetempo, deciso che da oggi Francesco Guccini è di destra.

Scopriamo che per Berlusconi, forse l’unico a crederci, la sinistra vincerà le elezioni.

Scopriamo che “ma chi non fa le vacanze in barca” (Ombretta Colli forse all’uscita di una balera dopo una notte alcolica).

Scopriamo che se a un politico, cioè a Roberto Formigoni (non usiamo la parola “politico” a casaccio e c’avete ragione), non piace la domanda di un giornalista basta che il suddetto politico – o il suddetto Formigoni – requisisca il microfono e magari glielo spacchi in testa.

Scopriamo che oggi i giornali scoprono che Sculli, giocatore del Genoa, è nientepopodimeno che il nipote de U Tiradrittu, ex (ancora sta parola) boss della ‘ndrangheta, alias Giuseppe Morabito (tra parentesi, ex boss perché c’è rimasto secco in un letto d’ospedale, mica perché ha perso le elezioni). E allora capiamo perché i “coraggiosissimi” tifosi del Genoa, a lui, chissà perché non hanno chiesto di levarsi quella maledetta maglietta.

Ma meno male che c’è lei, la Nicole Ti-porto-un-amica-amore-mio Minetti, che tra una festa hard e l’altra chiama tutti all’ordine e briffa gli italiani (Briffa, da briefing, cioè riunione, per quei pochi che non hanno parlato di feste hard al telefono con la Minetti).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...