Società

Diaz, ora la polizia cambi

Il giorno dopo la sentenza che ha decapitato, di fatto, la polizia italiana c’è bisogno di calma, non lasciarsi andare a inutili cattiverie. Di chiedere la galera per i 5 capoccia condannati non mi va. Non è nelle mie corde. Non mi piace la gogna. Però ora è giusto che le forze dell’ordine – tutte, perché non dimentichiamoci dei carabinieri – facciano una riflessione.

Lo dico senza cercare lo scontro. Chi ha sbagliato ora ha pagato. Bene. Ma per evitare che tanti altri sbaglino va messa in campo un’operazione di trasparenza all’interno della polizia. Vanno ridotte le forze dell’ordine – sono troppe – e rese più democratici i meccanismi decisionali interni. Va cambiato il modello di ordine pubblico (e in parte, va dato merito a Manganelli, l’attuale capo della polizia di cui ora molti chiedono le dimissioni, anche se ha chiesto scusa, è stato fatto). Va aperta la polizia alla società civile.

Non si capisce perché un dirigente della polizia o un graduato dei carabinieri non debba rispondere delle sue azioni all’autorità politica. Perché, non dimentichiamolo, finché ieri quei cinque non sono stati condannati hanno potuto fare carriere come niente fosse. Invece di correre a difendere pedissequamente questo o quel tutore della legge che si macchia di un reato, i politici dovrebbero pretendere una punizione – la sospensione? Il licenziamento?.

Oggi si parla di dipendenti pubblici che non pagano mai per i loro errori. Che non rischiano il licenziamento come tutti gli altri lavoratori. E ci si indigna. Bene, perché non ci si indigna quando altri dipendenti statali, come un poliziotto o un militare, non vengon licenziati quando sbagliano?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...