Economia

I 20 anni persi dall’Italia

Da un (bellissimo) articolo di Marco Alfieri su La Stampa, alcuni (impressionanti) numeri che danno l’idea di come l’Italia del 2012 è messa peggio dell’Italia (disastrata) del 1993.

Debito pubblico: 122% del Prodotto interno lordo. +6,5% rispetto al 1993
Crescita Pil: -300 miliardi di mancata crescita rispetto ai paesi europei ogni anno. -2,3% di crescita (?) rispetto al 2000. Siamo i peggiori in occidente.
Sud: la sua ricchezza (?) rimane il 60% rispetto a quella del Nord. Nel 1993 eravamo al 63% (quindi quasi stabile). Lo stato gira al Sud più soldi per consumi e clientele (108%), meno soldi per investimenti e infrastrutture (crollare all’87%).
Evasione: è tra il 16 e il 17,5% rispetto al 18% del 1993 (20 anni passati senza colpo ferire)
Borsa: la capitalizzazione di Borsa è crollata, scivolando dall’ottavo posto del 2001 all’ottantesimo di oggi
Pressione fiscale: passata dal 40% del 1992 al 55% del 2013.

Volete altro per capire che la situazione è seria e i problemi ormai incancreniti?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...